Che cos’è una SPAC

  • La SPAC (Special Purpose Acquisition Company) è un veicolo di investimento che si quota per raccogliere capitali da investitori al fine di acquisire e/o fondersi (“Business Combination”) con una singola società operativa non quotata (la “Target”);
  • La SPAC ha un breve lasso temporale, solitamente di 24 mesi, per approvare la Business Combination, pena lo scioglimento e la liquidazione della società;
  • Tramite la Business Combination, la Target ed i suoi soci ottengono un listing semplice e veloce ed un aumento di capitale od una vendita di azioni, con lo stesso risultato finale di una IPO, ma tramite una negoziazione privata della valorizzazione e senza le incertezze determinate dalla volatilità dei mercati;
  • La SPAC è promossa da un team di Promoters, che investe propri capitali (Capital at Risk) al fine di pagare le spese dell’iniziativa. I Promoters ricoprono il ruolo di amministratori, ma non percepiscono compensi: essi vengono remunerati con una quota della Target solo in caso di successo dell’iniziativa. In caso di insuccesso sopportano invece la perdita del Capital at Risk;
  • I fondi che gli investitori investono nella SPAC sono depositati in un conto vincolato (Escrow Account) che è indisponibile ai Promoters senza una delibera dell’assemblea dei soci. Pertanto la decisione finale rispetto alla Business Combination è presa dagli investitori: se i soci dissenzienti rispetto al deal proposto superano una certa soglia (in genere il 30% del capitale) la SPAC viene liquidata;
  • Anche se la Business Combination viene approvata, il singolo azionista dissenziente può uscire dall’investimento e tramite un diritto di recesso, ottenere la restituzione dei fondi depositati nel conto vincolato

Il ciclo di vita di una SPAC

Img_grafico_spac_1_little

SPAC vs. PE e Investment Companies / 2

Img_grafico_spac_2_little